Metodi innovativi nella rilevazione di trattamenti anabolizzanti nei bovini

Metodi innovativi nella rilevazione di trattamenti anabolizzanti nei bovini

Arriva nel circolo ematico, viene distribuito nell’organismo e si lega ai recettori androgeni. Nell’uomo, l’anabolizzante testosterone endogeno viene prodotto nei testicoli, nelle donne, in piccole quantità, nelle ovaie. Inoltre, modelli animali indicano che gli steroidi anabolizzanti sopprimono il sistema immunitario, il che potrebbe peggiorare le infezioni. Si ritiene che gli steroidi anabolizzanti producano un ingrandimento irreversibile del clitoride nelle femmine, sebbene non ci siano studi al riguardo. Il più delle volte purtroppo, gli effetti avversi gravi e potenzialmente letali vengono sottostimati, soprattutto perché possono verificarsi dopo molti anni.

  • Risale invece a qualche anno fa la segnalazione dell’utilizzo di miscele illegali contenenti 19-nortestosterone-estere come ingrassanti nell’allevamento dei bovini.
  • Gli anabolizzanti sono farmaci di natura steroidea, affini come struttura e come attività all'ormone maschile testosterone.
  • La carne e il latte di tali animali possono quindi contenere residui di gestageni, facilmente individuabili grazie ai nostri sistemi analitici.
  • Tali programmi sottolineano l’importanza di una buona alimentazione e delle tecniche di sollevamento pesi.
  • In occasione dei Giochi Olimpici di Montreal del 1976, gli steroidi anabolizzanti sono stati inseriti dal CIO (Comitato internazionale olimpico) nell'elenco delle sostanze proibite, in base a motivazioni di ordine etico e medico.

Gli steroidi anabolizzanti naturali sono integratori alimentari composti da amminoacidi o estratti vegetali in grado di ottimizzare la secrezione di ormoni endogeni e la sintesi proteica. Non sono presenti principi attivi ad azione farmacologica ma è sempre bene rivolgersi ad un nutrizionista e medico sportivo prima di assumere qualsiasi sostanza. Per questo motivo il già citato testosterone, il nandrolone e lo stanozololo, che sono gli steroidi anabolizzanti più conosciuti, utilizzati e sequestrati in assoluto, vengono assunti soprattutto da chi pratica discipline particolarmente faticose. Tra queste il sollevamento pesi, il bodybuilding, la lotta libera, il lancio del peso e del disco, il ciclismo e il motociclismo, lo sci di fondo.

Sostanze

Gli adolescenti e i giovani adulti devono essere istruiti circa i rischi associati all’assunzione di steroidi anabolizzanti a partire dalla scuola media. Inoltre, può essere utile avvalersi di programmi che insegnano metodi salutari alternativi per aumentare la massa muscolare e migliorare le prestazioni. Tali programmi sottolineano l’importanza di una buona alimentazione e delle tecniche di sollevamento pesi. Gli ormoni sono messaggeri biochimici endogeni che vengono trasportati agli organi bersaglio tramite la circolazione sanguigna. Oltre agli ormoni sessuali naturali, anche steroidi sintetici e beta-agonisti possono essere impiegati negli allevamenti per migliorare l’incremento ponderale medio e il rapporto carne/grasso.

Effetto degli anabolizzanti

Sono farmaci sintetici derivati dal testosterone usati per la terapia ormonale sostitutiva o in particolari situazioni cliniche. Più ci si allontana dai dosaggi terapeutici e più ci si avvicina ai dosaggi tipici di abuso, più aumentano i rischi, ma è molto difficile avere una statistica metodologicamente accettabile che permetta di stabilire quale sia il rischio. Inoltre non esiste una dose letale di steroidi, ovvero il sovraddosaggio non ha effetti dannosi nell’immediato. Questi effetti possono essere difficili da separare dai risultati dell’abuso di AAS da soli per ciò ha senso eseguire in tali casi uno screening clinico e forense più rigoroso [16]. L’alterazione dei livelli delle transaminasi è un segno di danno epatico di tipo colestatico, tuttavia un aumento di lieve entità può anche essere associato al danno muscolare causato dall’allenamento intenso. Questa ipotesi è suggerita anche dai livelli elevati di creatin-chinasi e dai normali livelli di fosfatasi alcalina e γ-glutamiltransferasi nella maggior parte dei soggetti esaminati.

Esempi tipici sono l'insulina, il testosterone, gli steroidi anabolizzanti (forme chimicamente modificate di testosterone, quali dianabol e nandrolone) e l'ormone della crescita. Gli utenti di N&S possono usare le informazioni in esso contenute al solo scopo informativo. Solitamente, gli anabolizzanti naturali non hanno effetti collaterali o controindicazioni degni di nota. È bene, però, attenersi alle modalità e ai dosaggi suggeriti dai produttori, e ricorrere al proprio medico di fiducia qualora si sia affetti già da altre patologie. Gli steroidi anabolizzanti (androgeni artificiali) agiscono attivando i recettori degli androgeni nel corpo e imitando gli effetti degli androgeni naturali.